:: MENU >>| programma | Taormina BNL Film Fest | Natale a Taormina | rassegna stampa | biglietteria | servizi | archivio |

HOME

Sole

Tratto dalla novella di D.H. Lawrence, "Sole", e' il nuovo lavoro di Melo Freni e si avvale delle musiche di Franco Battiato

: : biografia

Melo Freni, siciliano nato nel 1934 è profondo conoscitore delle tradizioni, della storia e dei problemi della sua terra. Laureato in legge e procuratore legale, si è dedicato sin dalla prima giovinezza al giornalismo e alla letteratura, coronando la sua aspirazione con l'assunzione, mediante concorso, alla RAI. Attualmente è capo redattore alle rubriche del TG1. Il suo esordio come autore risale al 1966, grazie a Leonardo Sciascia che gli consigliò la pubblicazione di una raccolta di poesie, "Il senso delle cose". Grazie alle sue poesie, Melo Freni, da diversi anni costituisce, presso autorevoli italianisti di università e ambienti letterari stranieri, lo scrittore di riferimento che, dopo Sciascia, offre la più suggestiva letteratura storica delle trasformazioni e dell'immobilismo di una società che nella Sicilia trova occasioni di un privilegiato momento espressivo e non certo la cristallizzazione di un mondo chiuso a fine di se stesso. L'impatto determinante per Melo Freni romanziere è stato quello con il grande autore americano John Steinbeck; "I Pascoli del cielo" e "Al Dio sconosciuto" hanno inciso nella sua vocazione di narratore più delle opere di Verga e Pirandello.

 

 

   

:: Descrizione spettacolo

Per la trasposizione teatrale della novella "Sole" di Lawrence, il regista Melo Freni ha scelto uno spazio teatrale del tutto particolare, i Giardini Pubblici, che si trovano in un angolo di Taormina che l?autore conosceva bene. Il palco nel quale Freni farà rivivere le pagine dello scrittore inglese, infatti, si trova all?interno di un grande parco che si affaccia su uno dei panorami più famosi della città. Proprio ispirandosi a quel posto, D.H. Lawrence, nel 1921, scriveva: "Qui in Sicilia non si può stare fermi, colpa dello Ionio pieno di sole, del cangiante gioiello della Calabria come un opale di fuoco mosso nella luce". Insomma Lawrence, al termine di uno dei suoi soggiorni in Sicilia, si dichiarava apertamente entusiasta di Taormina. Scriveva ancora: "E poi, la regale stella della sera, sospesa a occidente ad ardere intensa sugli scuri precipizi frastagliati della Sicilia; l?Etna, la perversa strega che adagia le sue spesse bianche nevi sotto il cielo e, lenta, svolge il fumo arancione. È come un pilastro del cielo, così come lo chiamavano i greci".
Proprio a "Sole" Lawrence affidò il suo ricordo più bello di Taormina, dove aveva soggiornato a lungo tra il 1920 ed il 1922. La trama della novella è tutta sintetizzata attorno alla storia di un intenso, quanto impalpabile, amore fra una giovane donna americana e un vigoroso contadino siciliano. Juliet, la protagonista della storia arriva a Taormina, su indicazione del suo medico di New York, per guarire da una non precisata malattia. Il medico le aveva proposto una "terapia del sole". Juliet a Taormina, quindi, arriva per curarsi, esponendosi, nuda, al caldo sole siciliano. Accetterà l?amicizia di un contadino del posto spinta anche dalla curiosità per quell?uomo che ogni giorno affronta il sole della campagna.
"In una certa maniera è proprio il sole il protagonista del lavoro. Il sole di Taormina che ? commenta il regista Melo Freni, che ha anche rielaborato il testo della novella - che tutto accende e tutto trasfigura. Io ? continua - ho agevolato la struttura della novella lasciando la naturale trasposizione teatrale del testo. Ho operato pochissime forzature funzionali rispetto all'originale. Mi sono particolarmente preoccupato di non turbare l'equilibrio, la forza e la passione che Lawrence ha trasfuso nella sua novella".
"Sun", questo il titolo originale della novella, in qualche maniera ricorda un altro personaggio di Lawrence, quello della spregiudicata ne "L'amante di Lady Chatterly", anche questa figura di ispirazione taorminese. "La Juliet di Sole ? commenta Freni - non è Lady, ma la sua solare intensità è sempre frutto di quella sorta di miracolo siciliano della vita che è esaltazione e avvilimento insieme".
Il regista, per impreziosire lo spettacolo, ha scelto una serie di brani composti dal cantautore Franco Battiato.

Villa Comunale - 29/07/2002- 21.30

: : Cast
Villa Comunale -
29/30 luglio - ore 21.30


TAORMINA ARTE

TEATRO DELLA CITTA?


presentano



SOLE

trasposizione teatrale di Melo Freni


dalla novella SUN

di
D. H. Lawrence


con
(in ordine di entrata)



Emma Cardillo

Nellina Laganà

Rosario Marco Amato

Bruno Torrisi

Carmela Ricci

Aurelio Caliri




musiche

FRANCO BATTIATO




costumi

GIUSEPPE ANDOLFO

regista assistente

GIANNI SCUTO



musiche alla fisarmonica di AURELIO CARILI

opera grafica di PAOLO DE PASQUALE

direttore di scena CLAUDIO D'ANGELO

tecnici luci e fonica WALTER PUGLISI, ANTONINO TORRISI -
macchinista ANTONIO RUSSO-
servizi amministrativi MARILINA SCORDO, ISABELLA COSTA, DEBORA LOMBARDO

servizi organizzativi PINA D'AMORE



regia di
MELO FRENI